Ziche – Il Marmo su Sei Magazine

Ziche – Il Marmo su Sei Magazine

“Si rimane senz’altro colpiti quando ci si addentra nell’anima di questa azienda che opera in uno dei bacini estrattivi più importanti al mondo, quello del Botticino, dal quale provengono i marmi che da sempre impreziosiscono i più importanti edifici del globo.”

Sei magazine2

La Ziche non si accontenta del dono offerto dalla natura e si è dotata della più avanzata tecnologia e della migliore specializzazione per lavorare questi preziosi materiali. Grazie ad un’esperienza di oltre cinquant’anni, che le ha permesso di coniugare la passione per i marmi con l’efficienza imprenditoriale, è in grado di offrire un prodotto eccellente per la qualità strutturale e per la selezione cromatica curata  degli esperti addetti.

La Ziche dispone di importantissimi giacimenti di marmo caratterizzati dall’eccellente qualità del materiale estratto (Botticino Classico, Botticino Semiclassico, Botticino Fiorito, Botticino Cremo e Botticino Extra White) ed ove la coltivazione avviene con le più moderne tecnologie e le più avanzate tecniche estrattive. La “Cava Paine” rappresenta infatti uno dei più grandi bacini estrattivi in Italia mentre la “Cava Bolla”, oltre ai materiali precedenti, offre l’esclusiva “PRIMAVERA”, unico marmo al mondo con le sue caratteristiche cromatiche di estrema eleganza, utilizzato per importanti progetti sia in Italia che all’estero.

L’azienda cura con estrema meticolosità ogni fase della lavorazione: dalla riquadratura alla segagione del blocco; dalla resinatura della lastra, effettuata grazie ad un impianto che costituisce in questo momento il ritrovato tecnologico più all’avanguardia dell’intero settore lapideo mondiale sia per produttività – oltre 300 metri quadri l’ora – sia per qualità, alla lucidatura, effettuata con la più moderna tecnologia che permette di ottenere una perfezione qualitativa assoluta, peraltro costantemente verificata da un sistema di visualizzazione automatica e da tecnici esperti. L’ultimo dei traguardi raggiunti è rappresentato dalla possibilità di esaltare la lavorazione di superficie del marmo come si trattasse di un tessuto, impreziosendolo con marchi, disegni, linee e forme frutto della più libera fantasia. Si tratta del prodotto registrato con il marchio: una finitura di grande impatto estetico che consente al progettista o al committente di realizzare infinite opportunità estranee sino ad oggi a questo settore. Presentato alla recente edizione di Marmomacc ha subito incontrato il consenso degli architetti e dei progettisti che, con il supporto del Centro Ricerche Ziche, danno vita alla loro creatività imprimendo nel marmo l’unicità dei propri disegni.

“Stiamo attraversando questo periodo di recessione – spiega Roberto Ziche, creatore ed anima di questa realtà – proprio puntando sulla qualità del prodotto e del servizio, nonché sull’assistenza al cliente in modo da garantire il massimo risultato nella realizzazione di ogni progetto”. L’azienda è anche nota nel mondo per la realizzazione di opere quali il Forum Grimaldi di Montecarlo, il Mall of Arabia di Jeddah, il Front See Villas Project di Casablanca, il Casinò di Macau.

La Ziche è un punto di riferimento nelle più significative manifestazioni fieristche del settore, dalla locale e comunque più importante in Italia Marmomcacc, a quelle più rinomate nel mondo di Dubai, Parigi, Valencia, Chicago, Victoria, Norimberga, Al Cairo. Con una produzione di oltre 1.000.000 metri quadrati all’anno in lastre o pavimenti nei vari spessori e nelle finiture lucide, anticate, spazzolate, martelliate, sabbiate, rigate…, dispone di magazzini, in un ambiente estremamente pulito ed ordinato, con materiali in pronta consegna per ogni esigenza.

La Ziche è sicuramente in Italia il partner ideale per la fornitura di marmi o per la realizzazione di grandi progetti.

Scarica l’articolo in formato pdf: Parlano-di-Ziche-su-Sei-Magazine (1)

Torna alla pagina News

Leave a Comment

*

*

*Required fields Please validate the required fields